venerdì 26 ottobre 2012

Ready, Go!

E rieccomi per la quinta volta a Sölden.
La domanda più frequente che mi viene posta è: sei pronta?
Difficile saperlo, in fin dei conti è "solo" necessario esserlo.
Ma essere pronti cosa significa veramente?
E' da maggio che mi alleno, è una vita che scio e da questo punto di vista mi sembra di essere sì pronta.
Ciò che rende veramente difficile rispondere ad una domanda del genere è il sapere se si è pronti a rimettersi in gioco, ad essere catapultati ancora una volta in questa Coppa del Mondo, a sciare davanti ad un pubblico che sempre sostiene ma talvolta anche esigente, ad essere esposti nonostante sciare sia una cosa che fai per te stessa.
Sono felice di iniziare questa stagione e sicuramente partirò domani ed ogni altra volta da quel cancelletto con lo spirito di chi si ritiene privilegiato per essere dove è, con l'intenzione di sciare al meglio delle mie possibilità per godermi al massimo questo momento e per (spero) emozionare anche chi è dall'altra parte dello schermo, a tifarmi o non.
Comunque vada, nonostante ci saranno alti e bassi, sarà sempre un successo e cercherò di sorridere il più possibile.
Perchè è la mia vita e perchè scio prima di tutto per me.
Irene



2 commenti:

  1. Ciao Irene,


    Già prima del tuo esordio in Coppa del Mondo seguivo la tua carriera in Coppa d’Europa.

    E si capiva già che saresti diventata una grandissima campionessa.

    In questa fine Ottobre, una volta ancora questo anno, aspettavo la tua gara sul ghiacciaio di Sölden. Una pista che, finora, non ti aveva mai procurato grandi soddisfazioni.

    Questa gara, tutti i tuoi fans l’aspettavano da tanto perchè, a Marzo del 2012 hai dimostrato di essere capace di salire sul podio.

    E tutti volevamo vedere una « IEIE » forte come mai, dopo un’estate da incubo e la bruttissima ferita che ha colpito tuo Davide. Una forma di rivincita sulla sorte.

    Ed hai risposto presente, fin dall’inizio su questa pista particolare ed in queste difficilissime condizioni.

    Ora sappiamo che sei pronta per un’inverno lastricato di podii.

    Ed a farti il tifo, sò che saremo sempre più numerosi.

    Domani, seguiremo Davide con lo stesso interesse, sperando che la tua bellissima gara avrà dato a tuo amoroso ancora più coraggio e volontà, anche se queste qualità non li sono mai mancate.

    In bocca al lupo per tutti e due.


    Bruno

    ( da sempre, e per sempre, tifoso )


    P.S. : Aujourd’hui, j’ai eu le plaisir de t’entendre parler Français pour la première fois. Chapeau !

    RispondiElimina
  2. Ciao Irene,




    E complimenti al Primo Caporal Maggiore Irene CURTONI che è, per il PANATHLON CLUB di SONDRIO, l’ « atleta dell’anno ».

    E se una si meritava questa bella distinzione, sei proprio tù, Ieie !!!


    Ieri, era l’anniversario del tuo primo podio in Coppa del Mondo, il Gigante di Ofterschwang in Germania (dove sarai di nuovo fra poco). Spero che sarai in misura di ripetere l'exploit dell'anno scorso


    In bocca al lupo per le gare tedesche, le Finali di Lanzerheide e la Seconda Edizione dei Giochi Mondiali Militari Invernali che, a fine marzo, si terranno ad Annecy !!!




    Bruno

    ( da sempre, e per sempre, tifoso )

    RispondiElimina